i colori di rimini

manuel lince sportelli

manuel lince sportelli

Ecco qua come si è ridotta una lince alla color run di Rimini,lo scorso 2 agosto!
ma la domanda che si fa il branco è solo una e noi ve la facciamo come sondaggio!
rispondete felini rispondete:


vi faremo sapere la risposta esatta, nel frattempo ciao

MARCO OLMO

E’ passato un mese esatto dall’incontro con Marco Olmo, in quel di Palazzuolo all’agriturismo ‘La Fontana’ e non potevamo scordarci di scrivere un articolo su quell’incontro, fonte di ispirazione.
vi lascio alle parole di Marco Sartoni anche lui presente quella sera…

Toccante, emozionante, incredibile, sono tanti gli aggettivi per descrivere l’intervento di Marco Olmo.

Toccante… come il pianto liberatorio di fine gara, per quella corsa durata mesi e mesi di preparazione, gareggiata mano nella mano con la sofferenza fisica e mentale, che in un attimo svanisce per la gioia di aver realizzato il sogno di una vita !!!!

Eccitante…. vedere con quale agonismo, con quale tenacia il corridore solitario “Marco Olmo” affronta le sue gare… sempre sul pezzo e pronto a dare il meglio di se stesso. Personalmente mi ritrovo molto con la sua condizione mentale nell’affrontare la corsa…in solitudine, solo i pensieri come compagni di gara, e davanti la strada!!

Incredibile… pensare a quello che questi corridori estremi affrontano, alle distanze che percorrono, senza considerare le location delle gare, è umanamente impossibile. Pensare di eguagliarli è improponibile, ma ho capito una cosa, non è la distanza che conta, ho la difficoltà del tracciato , l’importante è avere un obbiettivo, lavorare per raggiungerlo, soffrire per migliorarsi, e una vota raggiunto forse dentro di noi ci sentiremo un po’ come Marco Omo, e una lacrima di gioia potrebbe anche scorrere lungo il viso.

ci vediamo al prossimo incontro con persone che aprono orizzonti!

grr grr e pelo fulgido